WORDS-CARE: PASSAPAROLA

Di madre in figlia, di amica in amica, da farmacista a paziente: il passaparola di pratiche di bellezza è un atto di amore verso se stessi e verso gli altri.

Roberta Pelli

Roberta Pelli - Farmacia Grimaldi di Salerno - una delle protagoniste del progetto #MyBeautyMyChoice di Filorga

 

La bellezza è condivisione

Che si tratti di consigli di skincare tra generazioni di donne o di pareri professionali, l'educazione alla cura di sé rappresenta il trasferimento di un patrimonio di informazioni utili al benessere a tutto tondo.

Perché prendersi cura della propria pelle significa non soltanto voler apparire esteticamente piacevoli agli occhi degli altri, ma anche voler coltivare un rapporto di rispetto e gratitudine verso di sé grazie a gesti quotidiani di gentilezza, di nutrimento fisico ed emotivo. E tutto questo acquisisce ancora più potenza e valore quando possiamo trasferire la nostra esperienza a un altro essere umano.

Modello di questa filosofia è Roberta Pelli, farmacista specializzata in dermocosmetica e una delle protagoniste di My Beauty My Choice, il progetto di Filorga che raccoglie le storie di bellezza e di empowerment di donne e uomini dei nostri tempi. Roberta Pelli ha fatto della condivisione la propria missione professionale, così come del passaparola sull’importanza di adottare routine personalizzate, soprattutto se si tratta di fotoprotezione e prevenzione delle macchie cutanee: “La dermocosmetica è il mio lavoro e anche la mia passione. Sono affascinata dalla scienza cosmetica e dalle sue innovazioni, a cui mi sono affidata quando, dopo le mie gravidanze, ho visto apparire le prime macchie sul viso. Ho scelto e continuo a scegliere i protocolli cosmetici adatti alla mia pelle: guardandomi allo specchio, ne vedo i risultati e ne sono felice” dice Pelli.

“Il mio obiettivo quotidiano è quello di condividere con quante più persone possibile quello che ho imparato in tanti anni di lavoro in farmacia e attraverso la mia esperienza personale. Bellezza per me significa avere cura di se stessi e valorizzare le caratteristiche della propria pelle: questo passa anche dal fare prevenzione e perciò in farmacia faccio molta attività divulgativa sulla protezione solare, soprattutto tra le più giovani, restie ad adottare l'spf 50 perché temono di non abbronzarsi. In realtà , la foto protezione è fondamentale per prevenire le macchie e mantenere un incarnato sano e uniforme, contrastare i radicali liberi e scongiurare patologie più serie. Non mi stancherò mai di consigliare un prodotto con filtro urbano in primavera, un alto fattore di protezione in estate e un cosmetico anti macchia: sono prodotti che inserisco in tutte le schede personalizzate che studio per le mie clienti.” La passione di Roberta si traduce anche in molto altro: “ Alle meno avvezze alla beauty routine faccio addirittura dei video per mostrare loro le modalità di applicazione di ogni cosmetico e  loro lo apprezzano molto. Con loro ho instaurato un rapporto di fiducia: le mie clienti sanno infatti che prima di proporre un prodotto l'ho provato sulla mia pelle. Voglio che si sentano guidate e accudite dalla mia esperienza".

 

Macchie cutanee: la parola alla dottoressa Iachini

La prevenzione è fondamentale perché, con il passare del tempo, la pelle presenta il conto di anni di cattive abitudini.

Tra i segni più visibili che possono apparire sul viso vi sono le macchie cutanee, cambiamenti visibili nella pigmentazione della pelle, che possono manifestarsi in varie forme e colori. Si formano principalmente a causa dell'eccessiva produzione di melanina, il pigmento responsabile del colore della pelle. Le cause possono includere l'esposizione al sole, l'invecchiamento, le cicatrici da acne, le condizioni genetiche e altri fattori come l'infiammazione o le variazioni ormonali, come spiega la dottoressa Eleonora Iachini, ginecologa e medico estetico, opinion leader Filorga: "Le macchie possono essere causate da vari fattori: variazioni ormonali innanzitutto, come durante la gravidanza, in menopausa, o per l'uso di contraccettivi orali o ancora a causa di stati infiammatori o uso di integratori e farmaci fotosensibilizzanti".

Per attenuare le macchie molto possono fare i trattamenti di medicina estetica: "Tra le risorse più efficaci vi è sicuramente il peeling chimico in grado di schiarire le macchie nell'arco di qualche seduta. Può essere inoltre efficace in un ciclo di trattamenti con il laser, i medici estetici hanno a disposizione tecnologie molto delicate, e che vanno a lavorare sul melasma o macchie infiammatorie. Oppure si può ricorrere a laser un po' più invasivi, con i quali si possono trattare le macchie solari e senili. Altra tecnica molto usata è il medical strobing, mutuata dal mondo del makeup in cui si vanno ad iniettare piccole quantità di acido ialuronico nei punti chiave che riflettono la luce, come la parte prominente degli zigomi, l'arco di cupido, l'arcata sopraccigliare e la base del naso e del mento".

Per scongiurare la ricomparsa di questo inestetismo dopo un trattamento di medicina estetica è fondamentale adottare una beauty routine ad hoc: "Un buon protocollo skincare antimacchia si sviluppa intorno alle azioni di prevenire e schiarire. Sarà quindi opportuno adottare un buon solare e un cosmetico schiarente". Regole auree anche per chi preferisce, allo studio medico, pratiche cosmetiche quotidiane di cura della pelle. Passaparola.

 

QUESTO CONTENUTO E' STATO ISPIRATO DA SKIN-UNIFY&UV-BRONZE FACE 

 

Foto 1

Routine per agire su macchie e discromie e prevenirne la comparsa. Ideale anche in estate, sia al mare sia in città.